Museo archeologico
indirizzo Museo
indirizzo Piazza V. Emanuele, Priverno
indirizzo

Il museo è stato allestito nell’antico palazzo del Vescovado, in pieno centro storico, ed è dedicato a Privernum romana, colonia del II secolo a.C., posta nella valle dell’Amaseno. Nell’arco di ben 12 sale sono presentati i reperti archeologici rinvenuti in appositi scavi e nell’intero territorio di Priverno. I reperti sono illustrati con apposite didascalie. Nel salone centrale è posto un grande mosaico, il vero gioiello del complesso museale: «Si tratta di un raffinato pavimento a mosaico policromo, di fattura ellenistica, impreziosito da una lunga soglia che riproduce un paesaggio egiziano, con architetture che fanno da sfondo al fiume Nilo, popolato da pesci, anatre e coccodrilli che contornano gustose vignette animate da pigmei» (da M. Cancellieri). Nel museo si possono ammirare reperti dall’XI all’VII secolo a.C. provenienti da tombe rinvenute nel territorio privernate, iscrizioni su calcare di cui una parla di Tito Flavio Scopelliano, magistrato di Privernum; vetri, molte lucerne, oggetti da maquillage, tra cui una magnifica spatolina di bronzo; i dadi per il gioco e tanti oggetti della vita quotidiana; vasi di terracotta, statue e anfore da vino e da “garum”. Il museo offre un servizio di visite guidate. Ad esso è collegato un centro didattico posto nell’ex convento di Santa Chiara, che ospita una sala mostre e video dotate di postazioni multimediali, una sala conferenze, un laboratorio di restauro e uno didattico. Il centro didattico organizza una serie di attività rivolte alla scuola di ogni ordine e grado: visite guidate al museo e all’area archeologica.