San Giovanni Battista
indirizzo Chiesa
indirizzo Piazza Vittorio Emanuele II, 69, Sonnino
indirizzo

Risalente probabilmente al XIII secolo, fu restaurata e riconsacrata nel 1604 dal vescovo sonninese Pomponio De Magistris, che probabilmente fece realizzare anche l’altare maggiore, opera di pregevole fattura. Il soffitto, a cassettoni di legno, venne decorato all’inizio del Novecento con scene di vita di Cristo. In una cappella della chiesa si può ammirare un dipinto di buona levatura tecnica, “Il Transito di San Giuseppe”, di scuola romana, che risale al XVIII secolo. Vi furono battezzati i due più famosi, sia pure per ragioni diverse, cittadini sonninesi: il brigante Gasbarrone e il cardinale Giacomo Antonelli, che fu segretario di stato di Pio IX.